Alfa Romeo

Giulietta Turbo Autodelta, 1986

Appena arrivata, la vettura è stata esaminata dal nostro staff. La carrozzeria e la tappezzeria erano in buone condizioni, così come gli ammortizzatori e i freni. Il motore, invece, è stato rifatto completamente, ritornando come quando uscì dallo stabilimento Autodelta. Gli interni sono stati puliti, con trattamenti specifici che riportano il tessuto al suo stato originale e la scocca lucidata accuratamente. Ultimati i lavori, la vettura è stata riesaminata e collaudata dal nostro personale specializzato, per garantire il restauro.

Alfa Romeo Giulietta Turbo Autodelta 1986

  • Anno: 1986
  • Esterni: Nero / Grigio
  • Interni: Rosso
  • Cambio: Manuale

Note

La Giulietta Turbo Autodelta monta un motore 4 cilindri da 1962 cc sovralimentato, in grado di erogare 170 CV e 283 Nm di coppia massima.

Alfa Romeo

Giulietta Turbo Autodelta, 1986

La Nuova Giulietta non aveva un compito facile, dovendo sostituire un'autovettura molto amata, la Giulia, utilizzando una meccanica già esistente (quella dell'Alfetta) ed evitando di sovrapporsi commercialmente ad altri modelli in listino. Da queste premesse, nel novembre 1977 nacque una berlina a 3 volumi dal disegno fortemente a cuneo, con frontale basso e coda alta e corta. Nel 1984 la gamma venne completata dalla versione "2.0 Turbo Autodelta", mossa da un 4 cilindri 2 litri turbocompresso da 1962 cm³ da 170cv e caratterizzata molto sportivamente (verniciatura nera metallizzata, paraurti grigi con spoiler, interni sportivi rossi, cerchi in lega). Questa versione fu l'ultima Alfa di serie a fregiarsi del marchio Autodelta (il reparto sportivo del biscione) e ne vennero costruite in tutto 361 unità.