Ferrari

212 Inter Pininfarina, 1952

La scocca è stata portata in carrozzeria dove abbiamo iniziato il restauro. La carrozzeria è stata carteggiata completamente per permettere una revisione più accurata delle lamiere e una volta sistemate, si è preparata per la verniciatura bicolore grigia e nera (una verniciatura molto usata nelle ferrari di quegli anni) e lucidatura finale. La tinta bicolore viene ripresa anche all'interno della vettura, sul cruscotto. I sedili e la moquette sono stati portati dal tappezziere per un rifacimento completo, poichè l’usura non permetteva recuperi: per i rivestimenti è stata scelta una pelle nappa color biscotto abbinata ad una moquette giallo ocra.

Ferrari 212 Inter Pininfarina 1952

  • Anno: 1952
  • Esterni: Grigio / Nero
  • Interni: Biscotto
  • Cambio: --

Note

La scocca originale della 212 è stata restaurata secondo le specifiche del cliente, contribuendo a riportare a nuova vita le forme di questa 2+2 dei primi anni '50.

Ferrari

212 Inter Pininfarina, 1952

Per descrivere la storia del 212 bisogna tornare alle origini del marchio Ferrari. Infatti questa fu l’evoluzione dei primissimi prototipi progettati da Gioachino Colombo (la 125S, la 159, la 166 e la 195), che diedero alla casa di Modena le prime vittorie nelle corse. La 212 era disponibile in due versioni: la Export, più sportiva e la Inter, quella di maggior successo commerciale.