Ferrari

365 GTB/4, 1972

Il "Daytona", appena arrivata presso la MCW, è stata visionata dal nostro staff tecnico che ha valutato tutti i lavori da eseguire su di essa. Per prima cosa, la vettura è stata portata in carrozzeria, dove la scocca è stata carteggiata completamente e preparata per la verniciatura in colore Blue Tour de France e lucidatura finale. La vettura è stata inviata poi al tappezziere per un rifacimento completo di sedute e moquettes, visto lo stato di usura che non permettevano recuperi. I colori della tappezzeria (come quello della carrozzeria) sono stati ottenuti sotto specifica indicazione del cliente. Il motore, le sospensioni e l'impianto frenante sono stati controllati e collaudati. Ultimati i lavori, la vettura è stata riesaminata dal nostro personale specializzato, per garantire il restauro.

Ferrari 365 GTB/4 1972

  • Anno: 1972
  • Esterni: Blu TDF
  • Interni: Beige/Blu
  • Cambio: Manuale

Note

La 365 GTB/4, detta comunemente "Daytona", montava un motore anteriore V12 da 4390cc, in grado di erogare 352 CV.

Ferrari

365 GTB/4, 1972

Evoluzione della 275 GTB/4, è una pietra miliare nella storia dei coupé con motore anteriore ad altissime prestazioni. La linea pulita ed elegante disegnata da Pininfarina, il motore V12 alimentato dai sei Weber doppio corpo da 40mm, la distribuzione dei pesi ottimale anche grazie al cambio posteriore con sistema transaxle, formano un insieme di raro equilibrio che garantisce sensazioni di guida uniche.La linea della 365 GTB4 appariva ancora più aggressiva di quella della vettura che aveva sostituito, era dotata di un grande cofano motore con sfoghi aria gemelli di forma rettangolare che quasi lambivano la cabina di guida, situata in posizione arretrata. Quest’ultima scorreva elegantemente fino a raggiungere la coda tronca, dove erano montate una coppia di luci rotonde sopra i due paraurti angolari. Il corpo vettura fu disegnato da Pininfarina e costruito da Scaglietti, solitamente in lamiera d’acciaio con porte e cofani in alluminio.