Ferrari

Dino 246 GT, 1972

La Dino appena arrivata presso la MCW, è stata visionata dal nostro staff tecnico che ha valutato tutti i lavori da eseguire su di essa. Per prima cosa, è stato tolto il motore dalla vettura, ed è stato portato in una delle nostre officine specializzate, dove lo hanno revisionato e rimesso a nuovo. In questa fase il motore è stato smontato pezzo per pezzo, per controllare e revisionare tutti i componenti. Successivamente, alla vettura sono stati smontati gli interni e sono stati inviati al tappezziere per un rifacimento completo, visto lo stato di usura della pelle e della moquette che non permettevano recuperi. La scocca è stata portata in carrozzeria, dove è stata carteggiata completamente per una revisione totale e accurata di tutte le lamiere, che poi sono state riverniciate e lucidate. Infine la vettura ha eseguito una revisione completa anche di impianto frenante, delle sospensioni e dell’impianto elettrico, a questo punto è stata rimontata completamente, collaudata su strada e deliberata dal nostro Staff.

Ferrari Dino 246 GT 1972

  • Anno: 1972
  • Esterni: Rosso
  • Interni: Beige/Nero
  • Cambio: Manuale

Note

La Dino montava un motore V6 con disposizione a 65°, la sua cilindrata era di 2418 cc. Il propulsore era montato trasversalmente ed era unito al blocco del cambio a cinque velocità sincronizzate.

Ferrari

Dino 246 GT, 1972

La Dino 246 GT fece il suo debutto al salone dell’Automobile di Torino del 1969, anche se la sua produzione era già stata avviata in precedenza. Esteticamente, la 246 GT era quasi identica alla 206 GT che l’aveva preceduta, l’unico particolare che le differenziava era il bocchettone del serbatoio carburante, ora nascosto da uno sportellino posto sul montante posteriore sinistro. Nel corso del periodo della 246 GT, dal 1969 al 1974, non furono effettuati cambiamenti significativi. Tuttavia, alcuni particolari furono sostituiti con altri dando vita a tre serie di vetture conosciute come “L”, “M” e “E”. In più, fu creato un modello col tettuccio rimovibile noto come 246 GTS.