Lancia

Aurelia B20, 1954

La Lancia Aurelia 4a serie, appena arrivata presso la MCW, è stata visionata dal nostro staff tecnico che ha valutato tutti i lavori da eseguire su di essa. Per prima cosa, è stata separata la meccanica dalla scocca, per poter agevolare le lavorazioni. Gli interni, la moquette e i rivestimenti dei pannelli sono stati completamente rifatti dai nostri esperti tappezzieri, visto lo stato di usura del vinile e dei tessuti che non permettevano recuperi. La scocca è stata portata in carrozzeria, dove è stata carteggiata completamente per una revisione totale e accurata di tutte le lamiere e del telaio, poi tutte le parti sono state riverniciate in nero. E' stata inoltre effettuata una revisione completa del motore, dell'impianto frenante, delle sospensioni e dell’impianto elettrico: Dopodichè la B20 è stata riassemblata completamente, collaudata su strada e deliberata dal nostro Staff.

Lancia Aurelia B20 1954

  • Anno: 1954
  • Esterni: Nero
  • Interni: Grigio
  • Cambio: Manuale

Note

La Lancia Aurelia monta un motore V6 60° a valvole in testa da 2451,31 cc, capace di erogare 118 CV a 5000 giri.

Lancia

Aurelia B20, 1954

In occasione del Salone dell’automobile di Torino inaugurato il 2 aprile 1951, la Lancia espone per la prima volta al pubblico la B20, una splendida coupé ad alte prestazioni dalla attraente linea “pulita”. Anche se, al momento del lancio, la B20 viene omologata per tre persone (tutte da ospitare sul sedile anteriore unico), si può tranquillamente affermare che questa nuova Aurelia, di fatto inaugura una formula che riscuoterà un enorme successo nei successivi vent’anni, quella della “gran turismo a 2+2”. Malgrado un prezzo “consistente” (2.600.000 Lire al debutto), la B20 riscuote un immediato successo commerciale, tanto da produrre 3840 esemplari totali suddivisi in sei serie con carrozzeria coupè.