Maserati

Merak SS, 1980

La Merak è stata restaurata completamente. La carrozzeria è stata carteggiata, stuccata e riverniciata. Il motore è stato rimesso a nuovo, sono stati cambianti tutti gli elementi usurati e ritenuti inadeguati, così anche tutte le parti meccaniche. Come ultima cosa è stato effettuato il rifacimento totale della tappezzeria, moquette interna, pedane, sedili, il tunnel centrale e i pannelli delle portiere.

Maserati Merak SS 1980

  • Anno: 1980
  • Esterni: Bordeaux
  • Interni: Beige
  • Cambio: Manuale

Note

La Maserati Merak monta un motore V6 con 2939 cm3 di cilindrata e 190 CV, permettendo una potenza massima di 153 KW. Il gruppo motore e cambio della Merak era quello già montato sulla Citroén SM. Il cambio è a cinque marce sincronizzate era sempre di origine Citroén.

Maserati

Merak SS, 1980

Quando nel 1968 la Citroen assunse il controllo della Maserati, l’amministratore Guy Malleret suggerì all’ingegner Giulio Alfieri di studiare una coupé a due posti con motore V8 in posizione centrale, potendo così fare concorrenza alla Lamborghini Countach e alle Ferrari Boxer. Nacque così la Maserati Bora. Parallelamente si pensò di mettere in produzione anche una vettura più piccola per affrontare la concorrenza della Dino GT4 e della Lamborghini Urraco. Nacque così il progetto AM 122 che diede alla luce la Merak. La Merak montava un motore V6 che ha permesso di ricavare due piccoli posti posteriori, adatti perlopiù a due bambini.